Comune di Siror > Amministrazione > Statuto comunale di Siror

Statuto del Comune di Siror

Lo Statuto esprime i valori in cui si riconosce la comunità di Siror.

Stabilisce i principi di organizzazione e funzionamento dell’Ente, le forme di partecipazione popolare, l’articolazione del Comune.

Descrive le caratteristiche degli emblemi dell’Ente.

Specifica le attribuzioni del Sindaco, della Giunta e del Consiglio comunale.

Indica le forme di collaborazione con gli altri Enti locali per svolgere in modo coordinato funzioni e servizi di interesse di più comunità.

Principi

Articolo 1 - Identificazione territoriale

  1. Il Comune di Siror, sito in provincia di Trento e nel Comprensorio di Primiero, è costituito dai territori e dalle Comunità di Siror e Nolesca, San Martino di Castrozza e Passo Rolle.
  2. Confina con i Comuni di Tonadico, Transacqua, Canal San Bovo, Mezzano, Imer, Predazzo e Canale d'Agordo, quest'ultimo appartenente alla provincia di Belluno.

Articolo 2 - Emblema, gonfalone e ricorrenze patronali

  1. Lo stemma del Comune è rappresentato da uno scudo sannitico rosso, con campana d'oro con nastro azzurro con scritta Piubago, contornata in alto a sinistra di San Martino d'oro su cavallo nero, a destra da chiesetta bianca.
  2. Il gonfalone del Comune è un drappo rettangolare terminante a due punte suddiviso in tre bande verticali di cui quelle laterali rosse e la centrale bianca, recante la riproduzione dello stemma comunale sormontata dalla corona muraria comunale e la denominazione ufficiale del "COMUNE DI SIROR" ambedue in oro.
  3. Santi patroni sono rispettivamente Sant'Andrea Apostolo e San Valentino, che si festeggiano il 30 Novembre ed il 14 Febbraio, per il paese di Siror, ed i Santi Martino e Giuliano per San Martino di Castrozza che vengono festeggiati il giorno 11 Novembre.

[...]